fotocamere dell' huawei p40

Huawei P40. P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali, ecco i camera phone da battere

Huawei ha presentato oggi con una conferenza virtuale su YouTube, HUAWEI P40 Pro+, HUAWEI P40 Pro e HUAWEI P40, i nuovi flagship dell’attesissima Serie P40. La cui caratteristica principale risiede nel comparto fotografico in grado di ampliare radicalmente i confini della fotografia mobile e delle riprese video. 

Huawei P40 Pro

tutte le colorazioni dell' huawei p40 pro

Esteticamente, la parte posteriore è realizzato in vetro, ed ospita un inserto rettangolare dove alloggiano tutti i sensori fotografici. Mentre nella parte anteriore, troviamo un Display Quad-curve Overflow quasi senza bordi, ed un foro ovale che ospita diversi sensori, tra cui le fotocamere.

Per quanto riguarda le dimensioni c’è stata molta cura. Huawei ha capito l’importanza della larghezza per la maneggevolezza dello smartphone, infatti il dispositivo sarà particolarmente stretto grazie ad una grandezza di: 158,2 x 72,6 x 8,95 mm, con 203 grammi di peso.

il display curvo dell' huawei p40 pro

Lo schermo è come già detto, un Display Quad-curve Overflow da 6,58” OLED Full HD+ con refresh rate di 90hz e densità di 475ppi. Il lettore d’impronta digitale è al di sotto del display. Ma ora la superficie di sblocco ha una dimensione maggiore del 30% e posizionato in una posizione più comoda.

Il comparto audio è di ottimo livello e la particolarità sta nel fatto che Huawei P40 Pro non ha la capsula auricolare in alto e sfrutta lo stesso pannello anteriore, tramite la tecnologia Acoustic Display. 

scocca posteriore dell' huawei p40 pro

Dando uno sguardo ai sensori fotografici posteriori, troviamo un sensore UltraVision 23mm da 50 megapixel a f/1.9 OIS(RYYB), una lente ultra grandangolare 18mm da 40 megapixel a f/1.8, un teleobiettivo periscopico (5x ottico, 125mm), un sensore SuperSensing da 12 megapixel a f/3.4, ed un sensore ToF 3D (per il calcolo delle profondità). Il sensore anteriore è da 32 megapixel con sensore aggiuntivo per la profondità ed il supporto all’ HDR+.

Andando più nello specifico, è stato introdotto il Huawei Ultra Vision Sensor, in tutti i device della serie P40, ed è il più grande sensore CMOS mai utilizzato finora. Abbiamo anche un nuovo AutoFocus, che consente una rapidissima messa a fuoco in qualsiasi condizione di luce. Un’altra novità riguarda Huawei XD Fusion Engine, il cui integra ed elabora i dati provenienti da più telecamere per generare un miglioramento assoluto della qualità delle immagini (quest’ultima funzione, assomiglia molto a quella utilizzata da Apple chiamata Deep Fusion).

Huawei ha inserito anche un’altra funzione davvero interessante per le foto, chiamata AI Golden Snap: questa funziona migliora le foto grazie all’AI che può rimuovere i passanti dalle foto, rimuovere i riflessi dalle superfici oppure cogliere i momenti migliori di un’azione sportiva o di un’espressione facciale. L’AI è in grado di riconoscere 31 punti diversi del corpo umano e 97 punti diversi del volto per migliorare gli scatti.

HUAWEI P40 Pro vanta l’acquisizione video 7680fps Ultra Slow-Motion. Non manca il supporto alla simulazione dell’effetto bokeh in tempo reale.

Il teleobiettivo è in grado di catturare filmati zoomati ad alta risoluzione e video 4K time-lapse, troviamo anche lo zoom audio disponibile su HUAWEI P40 Pro. Una nota va sicuramente anche alla facoltà di realizzare video 4K con la fotocamera frontale e la possibilità di effettuare contemporaneamente due registrazioni video con due sensori differenti.

Il tutto verrà mosso dal processore Kirin 990 5G Octa-Core con processo produttivo a 7nm, il modulo 5G sarà direttamente saldato e questo permetterà un risparmio energetico del 30% rispetto ai competitor.

La memoria interna è da 8GB RAM + 256GB ROM, espandibili con Slot NanoSD (proprietario di Huawei) fino a 256GB.

La connettività è completissima con il supporto alle reti: 5G NSA/SA, al WiFi: 6 fino a 2,4Gbps. Ovviamente troviamo il Bluetooth 5.0 aptXtM, aptxtm HD, supporto audio HWAGPS: fino ad 1 metro di prossimità grazie alla tecnologia a doppia frequenzaL1/L5. Per quanto riguarda il GPS non manca nulla, infatti troviamo il GLONASS, GALILEO (E1/E5), BEIDOU.

L’ USB-C 3.1 è presente e permette la Modalità Desktop che sarà possibile attivare anche in modalità Wireless tramite Wifi Direct per condividere i contenuti su monitor esterni.

Un’altra caratteristica importante è la certificazione IP68: resistente agli schizzi, alle gocce e alla polvere. Immersione in acqua fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti.

La batteria infine è da 4200mAh con supporto alla ricarica SuperCharge 40W, e alla ricarica Wireless veloce sempre di 40W. Non manca la ricarica inversa, che Huawei puntualizza di aver creato un paio di anni fa ed oggi in molti la utilizzano.

Le colorazione per P40 e P40 Pro sono: Black, Deep Sea Blue, Ice White, Silver Frost e Blush Gold.

Huawei P40 Pro+

tutte le colorazioni dell huawei p40 pro+

Il più “esagerato” dei 3 dispositivi presentati è indubbiamente l’ Huawei P40 Pro+. Dal punto di vista estetico nella parte posteriore è realizzato in ceramica al posto del vetro come il P40 Pro e P40, ed aggiunge al modulo rettangolare un sensore fotografico in più, arrivando a 5.

Le differenze con il modello P40 Pro, sono da ricercarsi nei sensori fotografici, oltre come già detto nei materiali. Le fotocamere sono ora suddivise in una Ultra Vision 23mm da 50 megapixel a f/1.9 OIS RYYB, una lente ultra grandangolare Cine Lens 18mm da 40 megapixel a f/1.8, una 8 megapixel Telephoto a 3x 125mm f/2.4 OIS, un’altra 8 megapixel ma Telephoto a 10x 240mm periscopica a f/4,4 OIS. Ed infine il sensore ToF.

Le colorazioni disponibili saranno due e sono: Ceramic Black e Ceramic White.

Huawei P40 non chiamatelo il “piccolo” della famiglia

tutte le colorazioni dell' huawei p40

Come l’anno scorso, Huawei ha deciso di accontentare chi desidera uno smartphone di fascia alta, ma con dimensioni più contenute. Infatti con i suoi 148,9 x 71,06 x 8,5 mm; ed un peso che lievita di 10 grammi in più rispetto alla generazione precedente, arrivando così ai 175 grammi. Lo rende decisamente più maneggevole.

parte frontale dell' huawei p40

La diagonale del display rimane di 6,1 pollici OLED Full HD+ ed una risoluzione di 431ppi. Rimane ovviamente il sensore d’impronte digitale affogato nello schermo e l’audio che utilizza l’Acoustic Display Technology. Ma a differenza degli altri due, l’ Huawei P40 ha un display piatto.

reparto fotografico dell' huawei p40

Cambiano le fotocamere rispetto ai fratelli maggiori. Sul lato posteriore abbiamo una tripla fotocamera Leica. Quella principale è da 50 megapixel UltraVision, 23mm, f/1.9, OIS, una Cine Camera Ultra Grandangolare da 16 megapixel, 17mm, f/2.2, ed infine una Telefoto da 8 megapixel con zoom ottico 3x, 80mm, f/2.4 e OIS.

Assistiamo ad una riduzione di batteria che passa ad una 3.800 mAh con una ricarica veloce che viene praticamente dimezzata, passando a 22,5W.

La certificazione IP cambia rispetto al P40 Pro passando dalla 68 alla 53.

Rimangono invariate tutte le altre specifiche tecniche compreso il processore, come nei modelli superiori.

A bordo tutti gli Huawei P40 series gireranno con la nuova EMUI 10.1, basata su Android 10, ma senza i servizi Google. Ci saranno infatti le Huawei Mobile Services, App Gallery e Huawei Share. Ma l’ azienda non si fa mancare niente, arriva anche il nuovo assistente vocale “Hey Celia”.

Disponibilità e prezzi di tutti i modelli:

Huawei P40 costerà 799,90€, mentre P40 Pro avrà un prezzo di 1.049,90€. Gli smartphone sono in preordine da oggi e lo saranno fino al 6 aprile. La disponibilità ufficiale è fissata per il 7 aprile.

Tutti coloro che pre-ordineranno e acquisteranno HUAWEI P40 o HUAWEI P40 Pro presso uno dei punti vendita aderenti online e offline, riceveranno in esclusiva HUAWEI Watch GT2 nella colorazione Matte Black, lo smartwatch compagno ideale per allenamenti e attività sportive dal valore commerciale di 229 euro. La promozione è valida dal 26 marzo al 4 maggio.

Huawei P40 Pro+  avrà un prezzo europeo di 1.399€ e una data di lancio fissata genericamente a giugno. Lo smartphone arriverà in Italia, ma non c’è conferma del prezzo e della data di lancio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: